Maglione in mohair? No, grazie

Molti maglioni, cappotti, sciarpe, riportano l’etichetta “Mohair”. Ma cos’è il Mohair, o lana Mohair? Il mohair è una fibra lunga e liscia utilizzata per morbidi capi di vestiario e accessori. Il mohair è il pelo ottenuto dalle capre d’angora. Attenzione: è un’altra cosa rispetto alla c.d. “angora” o “lana d’angora”: quest’ultima è un tessuto completamente diverso, che viene ottenuto – spesso con metodi cruenti – dai conigli.

Le capre d’angora sono generalmente tosate due volte l’anno, a partire da sei mesi dopo la nascita. Ma le loro sofferenze iniziano ben prima del sesto mese e continuano fino al giorno in cui vengono macellate.  Ai capretti vengono tolte le corna quando hanno 1 o 2 settimane, in genere bruciandole con un ferro caldo o applicando una pasta chimica caustica, che può causare gravi ustioni o cecità se si infila sulla pelle degli animali o nei loro occhi. I maschi subiscono anche una dolorosa procedura di rimozione del testicolo utilizzando anelli di gomma, che possono lasciarli in pericolo per giorni e spesso porta all’infezione del tetano. Queste procedure di solito vengono eseguite senza anestesia.

Per ottenere il mohair, gli operai spesso legano insieme le zampe della capra, immobilizzano gli animali sul pavimento e usano cesoie elettriche o tagliaunghie per tosarli.  Poiché i lavoratori sono pagati in base al numero di animali tosati, lavorano velocemente, causando frequenti lesioni e ferite aperte.

Le capre d’angora sono così sensibili alle differenze di temperatura che i venti estivi e la pioggia possono ucciderle anche quando le temperature non sono basse. Tuttavia, dopo essere stato loro strappato il pelo, le capre d’angora sono spesso stipate in camion di trasporto e costrette a sopportare lunghi viaggi senza il loro isolamento naturale. Le capre d’angora usate per il mohair vengono uccise non appena non sono più utili all’industria, ben al di sotto della naturale aspettativa di vita di 10 anni. Spesso vengono rasate un’ultima volta prima di essere venduti per la carne, oppure possono essere macellate per la loro pelle, che viene usata per produrre vestiti, tappeti e altri oggetti.

 

Abbandona il mohair e tutti i tessuti di derivazione animale dalla tua lista della spesa! Non ci sono scuse per sostenere un’industria che abusa e uccide milioni di capre ogni anno, soprattutto quando ci sono molti tessuti caldi, morbidi ed eleganti disponibili che non sono fatti di mohair, angora, pelle o pelliccia: lascia i peli, le piume e le pelli fuori dal tuo guardaroba e unisciti oggi alla rivoluzione della moda vegana.

(testo originale e foto tratte dal sito PETA, vedi qui l’articolo)

Author: VegFashion

Share This Post On

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: