Una vegana alle Azzorre

Sete Citades – Sao Miguel

Sono stata una settimana a Sao Miguel, la più grande isola delle Azzorre. Luogo incantato, laghi turchesi incastonati in crateri vulcanici, sorgenti d’acqua calda, piantagioni di the, giardini tropicali… e tutt’intorno il suono profondo e l’odore dell’oceano Atlantico, onde che si insinuano tra rocce laviche nere, paesini colorati a picco sul mare. Abitanti gentili e sorridenti, pochi turisti, e delfini e balene all’orizzonte.

Una meraviglia. Tranne la cucina locale tradizionale, che è un trionfo di animali di cielo, di terra e di mare in tutte le salse, con il formaggio locale onnipresente. La verdura di regola è una foglia di lattuga a decorazione del piatto.

Ho vissuto momenti di vero sconforto. A parte le due sere in cui sono stata affettuosamente nutrita dai miei carinissimi padroni di casa, che mi hanno invitata a cena preparandomi leccornie interamente veg, mi sono trovata ogni giorno a fare i conti con la necessità di nutrirmi un paio di volte al dì, e l’oggettiva impossibilità di accedere a qualcosa di edibile che non contenesse animali.

Però qualcosa, lentamente e felicemente, sta cambiando. Vi segnalo i posti dove – con grande gusto e soddisfazione – ho trovato cibo veg.

Prima di tutto, non perdete il ristorante vegetariano Rotas de Ilha Verde a Ponta Delgada, la capitale (Ruas Pedro Homem 49, tel. +351 96628560). Io sono stata due volte scegliendo piatti vegani, ho mangiato molto bene in un ambiente accogliente e a prezzi onesti. Attenzione: prenotate con ampio anticipo, Rotas è sempre pieno con liste d’attesa (mi pare un bel segno!).

Rotas de Ilha verde

Rotas de Ilha Verde

Sempre a Ponta Delgada, ha da poco aperto Treeze (Rua de Sao Joao 13, tel. +351 296282069): piccolo caffè-ristorante vegetariano/vegano luminoso e allegro, con estratti freschi, sfiziose insalate di verdura, cereali e legumi, piccola cucina e una buonissima mousse di cioccolato vegano!

Treze

Treze

Segnalo poi, sulla stessa via del Rotas, il minuscolo Happy Market (Ruas Pedro Homem 74), coraggioso negozietto di cibo vegano: potete acquistare latti vegetali, semi, biscotti e fette, tofu e seitan (merce rara nell’isola!), tutto biologico. E’ gestito da giovani ragazze/i, da sostenere assolutamente.

Happy Market

Consiglio aggiuntivo: collegato con l’Happy Market, c’è Sweethearth, laboratorio – negozio di artigianato locale, dove, tra le altre cose, si possono acquistare deliziose t-shirt decorate a mano con balene di stoffa!

Sweethearth

Infine, sempre a Ponta Delgada, segnalo Suplexio: non è un locale veg, ma se (come me) siete sull’orlo della disperazione con crampi di fame, potete sempre trovare un ottimo piatto unico con hamburger di soia e contorno.

Nel resto dell’isola, è davvero difficile trovare qualcosa da mangiare senza animali e senza formaggi.

Vi consiglio però il ristorante – caffetteria Tukà Tulà, sulla bellissima spiaggia di Santa Barbara a Ribeira Grande, al nord. Ammirando i surfisti cavalcare le onde, ci si può rilassare e rinfrancare con spremute fresche e ottime insalate con qualcosa di più e di diverso da lattuga e pomodoro.

Tukà Tulà

Quindi: Sao Miguel è un luogo speciale, consigliatissimo per una magnifica vacanza. E, con un pò di pazienza e costanza, si può anche mangiare veg!

Spiaggia di Santa Barbara

Villa Franca

Furnas

Ribeira Grande

Author: VegFashion

Share This Post On

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: