Pollice verde, che passione! Con gli accessori cruelty-free

Flora Animalia – grembiuli giardinaggio

Da un paio d’anni, grazie al recupero di una casetta di famiglia in collina, ho scoperto il piacere di curare piante e fiori e gustare pomodori e zucchine autoprodotti.

Tutto rigorosamente senza l’utilizzo di pesticidi o composti chimici: tante innaffiature nelle ore fresche, potature studiate, concimi naturali e, in caso di attacchi parassitari, qualche spruzzata di acqua e aceto.

Sembra incredibile ma, anche per l’attività nel verde, non è facile trovare accessori cruelty-free: ho girato tanti vivai e negozi specializzati, cercando un grembiule da giardino e una cintura per gli attrezzi, e sempre mi venivano proposti in pelle e cuoio.

Lo so, tutta la tradizione rema contro: la vulgata proclama che pelle e cuoio sono “naturali”, sarebbero una sorta di “riciclo” degli scarti della produzione della carne, e nei classici cinematografici il giardiniere ha sempre stivaloni e un bel grembiule in cuoio invecchiato. Ma la realtà è ben diversa: cuoio e pelle, oggi, sono in realtà materiali altamente inquinanti, per la cui produzione vengono appositamente allevati e uccisi animali. Ma tutto questo le nostre lettrici e i nostri lettori lo sanno già, e per chi volesse approfondire rinvio a Pelle e cuoio: sottoprodotti o crudeltà?

Verdemax – cintura porta attrezzi

Dopo un po’ di ricerche, ho trovate accessori belli, comodi, utili e soprattutto cruelty-free.

Come prima cosa, ho trovato una cintura porta attrezzi in nylon, leggera e robusta, di Verdemax

Ho  poi scoperto due linee di prodotti cruelty-free, eco-sostenibili e dal design accattivante e leggero: la capsule disegnata da Maria Korkeila per Fiskars, storica azienda filandese famosa per cesoie e forbici, e il brand californiano Flora Animalia, creato da Rozae Nichols l’anno scorso.

Maria_Korkeila per Fiskats – salopette

 

La linea Maria Korkeila di Fiskars propone ben undici capi di pelle sintetica e tessuti organici riciclati, dal cappello alla salopette e cintura porta attrezzi, unisex e perfetti sia in campagna che nel terrazzo urbano .

Maria_Korkeila per Fiskars – cintura porta attrezzi

Maria korkeila per Fiskars – borsa carry all

 

Ma è soprattutto il brand Flora Animalia  che coniuga perfettamente e espressamente cura del verde, rispetto delle persone e degli animali, ecosostenibilità e ricerca di forme e materiali naturali e esteticamente accattivanti. Tante bellissime tenute per lavorare o passeggiare nel verde, con grembiuloni porta-tutto e forme morbide, e non mancano robusti guanti in pelle vegana per potare e affondare le mani nella terra. Nel sito – bellissimo e ricco – si trovano anche tanti suggerimenti di letture (a cominciare dallo storico e sempre attualissimo Animal Liberation di Singer) e prodotti per la casa e per il giardino.

Floria Animalia – grembiule

Floria animalia – denim

Floria Animalia – guanti

Credo che il modo migliore per chiudere questa breve guida al verde etico, sia proprio riportare un passo

della presentazione di Rozae Nichols: “At Flora Animalia, ethically designed and produced garments are both a purpose and a passion. People can wear our clothes with complete confidence that our fabrics and other materials are not only comfortable and beautiful,  but sourced in a way that is fair to the men and women who produce them, protective of the lives and safety of animals, and beneficial to the delicate balance of our planet’s ecosystem.

We seek always to align ourselves with individuals and organizations that are dedicated to positive transformation—people who work fiercely and compassionately to heal the damage of factory farming, labor abuses, farm animal abuse, and environmental devastation.

This world is a rich bounty for all of us to share—plants, animals, humans, the environment itself. Every hand that brings life from the soil helps to create a greener future. We are proud to lend our own hands to the design and creation of gardening wares for our universal garden”.

Flora Animalia – foto dal sito

 

 

 

 

 

 

Author: VegFashion

Share This Post On

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: