ELLE dice basta alle pellicce

Elle è diventata la prima grande casa editrice di moda a impegnarsi a porre fine alla promozione delle pellicce animali nei suoi contenuti editoriali e pubblicitari. Le 45 edizioni globali della rivista hanno firmato un accordo con il gruppo per i diritti degli animali Humane Society e il gruppo di riforma del settore Creatives4Change.

Fondata in Francia nel 1945, Elle è una delle più grandi pubblicazioni di moda e lifestyle al mondo.

“Le promozioni di pellicce appartengono solo alle ultime copie delle riviste di moda dei tempi passati”, ha affermato Elisa Allen, direttrice del gruppo per il Regno Unito.

Tredici edizioni nazionali hanno già attuato la Carta, altre 20 si uniranno a loro all’inizio del 2022 e il resto nel 2023.

British Vogue, InStyle USA, Cosmopolitan UK e Vogue Scandinavia hanno comunicato che non promuoveranno più le pellicce nei loro contenuti editoriali. Elisa Allen di Elle commenta: “Mi aspetto che alla fine questo si estenda anche alle loro politiche pubblicitarie”.

Diverse case di moda e rivenditori hanno abbandonato l’uso di pellicce e pelli, grazie alle pressioni di associazioni animaliste, ambientaliste e sopratutto dei consumatori. Giorgio Armani ha da tempo escluso l’utilizzo di pellicce dalle proprie collezioni, e da ultimo ha annunciato che non utilizzerà più neppure la lana d’angora. Lo scorso mese di settembre, il gruppo Kering ha annunciato che tutti i suoi marchi avrebbero smesso definitivamente di usare pellicce animali, quattro anni dopo che il suo marchio di punta, Gucci, aveva fatto una mossa simile. Anche le case del gruppo – tra cui Balenciaga, Alexander McQueen e Saint Laurent – hanno gradualmente eliminato la pelliccia negli ultimi anni.

“La pelliccia sembra essere obsoleta e non più alla moda, e soprattutto per la Generazione Z, che è il target d’oro dell’industria della moda e del lusso”, ha affermato Valeria Bessolo LLopiz, direttrice internazionale di Elle, parlando a una conferenza nell’Oxfordshire. “La Gen Z vuole che la moda sia responsabile, etica e innovativa, ed è quello che sta succedendo”, ha aggiunto.

Con le nostre scelte di acquisto possiamo cambiare il mondo!

(Fonte: BBC News 2.12.21)

Author: VegFashion

Share This Post On

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: